`Magnifica Presenza` di Ferzan Özpetek • Finzione, finzione!

«Cosa c’è di più reale di una reale finzione?» `Magnifica Presenza` inizia con l’istantanea di un occhio: l’occhio di un attore al trucco, enigmatico, profondo, imperscrutabile. Ovviamente, questo non è un caso: quella dello sguardo è una delle antiche ossessioni di Ferzan Özpetek, una costante imprescindibile che possiamo rintracciare in tutti i suoi film; l’occhio, … Continua a leggere